enzo-paolo-turchi-racconta-la-verita-sullo-sfratto-subito-da-lui-e-carmen-russo:-“e-andata-male”

Enzo Paolo Turchi Carmen Russo sfratto GFVip

La Repubblica ieri ha dato la notizia dello sfratto di Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi dalla loro scuola di danza a Palermo. Tutto pare che sia successo per il mancato pagamento dell’affitto. Secondo il tribunale “la conduttrice non ha più effettuato pagamento alcuno, e ciò neppure in seguito alla consentita riapertura, a decorrere dal giugno 2021, delle palestre e delle piscine. L’Immobil Sud deve avere circa 30 mila euro per canoni d’affitto arretrati”.

Nel frattempo, a #Palermo, la scuola di danza di #CarmenRusso, concorrente al #GFVip2021 #gfvip6 #GFvip è stata chiusa con tanto di sfratto per affitti non pagati a causa del #COVID19 che ha decretato la chiusura della struttura per alcuni mesi. Davvero un gran peccato!

— Il Giomba💨 (@ilgiomba) November 6, 2021

Enzo Paolo Turchi: la spiegazione.

Il marito di Carmen Russo oggi a Blog Sicilia ha spiegato quello che c’è dietro allo sfratto. Enzo Paolo Turchi ha dichiarato che lui e la moglie avrebbero voluto pagare, ma attraverso il credito d’imposta, metodo non accettato però dai proprietari dell’immobile.

“Noi abbiamo tutto scritto. Avevamo proposto di pagare tutti i debiti mensili arretrati tramite il credito d’imposta, come previsto dallo Stato che forniva questi aiuti per gli affitti durante l’emergenza Covid. I proprietari invece hanno rifiutato la nostra proposta perché li volevano in contanti.

Da qui la richiesta di sfratto. Ma non è vero che non volevamo pagare. Volevamo usare il credito d’imposta e ce lo hanno impedito. Ci sono rimasto molto male, perché è un pezzo della mia vita. Non è una cosa grave, per carità. Ma è una delusione. Troveremo altro. È andata male, ma non sono milioni. Pagheremo il debito di 30mila euro. Ma andremo avanti, pronti per ricominciare.

Avevamo speso un sacco di soldi, apportando migliorie ai locali. Adesso saremo costretti a portare via tutto. Ovviamente le cose che si possono smontare. La nostra non era una palestra, era una scuola che va da ottobre a giugno. Noi abbiamo fatto di tutto per riaprire, perché è la mia vita, perché faccio questo di professione e ci ho speso in quei locali più di 100mila euro”.

L’articolo Enzo Paolo Turchi racconta la verità sullo sfratto subito da lui e Carmen Russo: “È andata male” proviene da Biccy.it.