ecco-il-mese-dell’efficienza-energetica:-i-consigli-per-consumare-davvero-meno

Federdistribuzione ed ENEA hanno avviato una campagna informativa per i consumatori, dedicata ai cinque consigli pratici che aiutano a ridurre i consumi energetici in casa e ad abbassare la bolletta. L’iniziativa si include nel Mese dell’Efficienza Energetica 2022, promossa da ENEA, e coinvolge le aziende associate a Federdistribuzione, che potranno diffondere i contenuti attraverso i propri canali di comunicazione fisica o digitale, in grado di raggiungere milioni di consumatori. Si tratta di un impegno del settore della distribuzione con l’obiettivo di dare un contributo concreto alle attività di informazione rivolte agli italiani, nello sforzo comune di ridurre i consumi energetici del Paese.

La campagna

La campagna si basa sull’idea che “il buon senso ha valore“, evidenziando come siano i comportamenti più semplici ad avere il maggiore impatto sul consumo domestico. I consigli, elaborati dagli esperti di Enea, mettono a fuoco cinque punti: evitare di ostacolare la diffusione del calore in casa, controllare la temperatura e il riscaldamento in ambito domestico, utilizzare a pieno carico lavatrici e lavastoviglie, sostituire le lampadine con quelle a led e ridurre la durata della doccia insieme alla temperatura dell’acqua.

Cos’è il Mese dell’Efficienza Energetica

Il Mese dell’Efficienza Energetica è l’iniziativa promossa dall’ENEA, nell’ambito di “Italia in Classe A“, per promuovere con manifestazioni e progetti un uso più consapevole e razionale dell’energia, eliminando sprechi e riducendo i consumi senza rinunciare al comfort nei luoghi di lavoro, nelle abitazioni, nelle scuole. Gli eventi e le azioni della campagna di sensibilizzazione possono avere una durata variabile (poche ore, una giornata, una settimana, l’intero mese e oltre ove pianificato).

La campagna “Italia in Classe A”

La campagna Italia in classe A è stata lanciata dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzata dall’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di un uso più consapevole ed efficiente dell’energia e fornire gli strumenti e le opportunità per realizzarlo, in modo da accelerare il processo di transizione energetica nel nostro Paese.

Il presidente di Federdistribuzione, Alberto Frausin, nel commentare l’iniziativa ha dichiarato che: “La riduzione dei consumi energetici è uno sforzo che riguarda tutti: le nostre aziende si sono già date delle linee guida volontarie con una serie di misure che coinvolgono punti vendita, attività operative e linee guida di investimento necessario a ridurre il fabbisogno per l’energia L’iniziativa con Enea è un ulteriore contributo che le imprese di distribuzione mettono in campo, rivolgendosi direttamente ai consumatori con spirito di servizio, per fornire informazioni e valorizzare comportamenti responsabili che aiutino a ridurre la bolletta e diano un contributo concreto al risparmio energetico del Paese”.

Promuovere azioni contro il caro bollette

Enea è da tempo impegnata in azioni e progetti per promuovere l’efficienza e aumentare la consapevolezza delle famiglie e delle imprese rispetto ai propri consumi energetici, ha sottolineato il presidente dell’Enea, Gilberto Dialuce. Il presidente ha inoltre sottolineato come sia “fondamentale la consapevolezza per andare verso un reale transizione energetica e anche contrastare la campagna contro le bollette salate attraverso semplici cambiamenti nello stile di vita: questa la direzione della campagna con Federdistribuzione che coinvolgerà positivamente un gran numero di persone”.

I consigli per il risparmio energetico

Vediamo nel dettaglio i cinque consigli per far abbassare il costo della bolletta e per risparmiare sul consumo di energia:

  1. Evitare di ostacolare la diffusione del calore: tenere tende, mobili o stendibiancheria davanti ai termosifoni è fonte di sprechi perché ostacola la diffusione del calore. È inoltre importante non lasciare le finestre aperte per evitare le dispersioni di calore
  2. Controllare la temperatura degli ambienti: bastano 19 gradi per garantire il comfort necessario in casa. Ridurre il riscaldamento di un’ora al giorno e tenerlo spento per 15 giorni, nell’arco di un anno, consente di ridurre i costi di circa 180 euro per un appartamento di medie dimensioni
  3. Usare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico: utilizzare la lavatrice una volta ogni due giorni, invece di una al giorno, e la lavastoviglie una volta al giorno invece di due, permette di risparmiare rispettivamente 52 e 74 euro all’anno
  4. Sostituire le lampadine di casa con quelle a led: installare lampadine a Led in casa, considerando che rimarranno accese in media 6 ore al giorno, permette di abbassare del 15% i consumi di partenza
  5. Ridurre la durata e la temperatura della doccia:diminuire da 7 a 5 i minuti trascorsi sotto l’acqua, abbassando di 3 gradi la temperatura, consente di risparmiare fino a 250 euro