Domeniche ecologiche a Roma: 20 novembre stop a moto e auto nella fascia verde. Ecco gli orari e chi può circolare

domeniche-ecologiche-a-roma:-20-novembre-stop-a-moto-e-auto-nella-fascia-verde.-ecco-gli-orari-e-chi-puo-circolare

Stop a tutti i veicoli a motore all’interno della Fascia Verde, nelle fasce orarie 7:30-12:30 e 16:30-20:30. Ecco il calendario delle domeniche ecologiche a Roma

Domeniche ecologiche a Roma: 20 novembre stop a moto e auto nella fascia verde. Ecco gli orari e chi può circolare

A Roma tornano le domeniche ecologiche. Domani 20 novembre primo appuntamento con i blocchi domenicali del traffico, ossia con il divieto di circolazione nella fascia verde di quasi tutti i veicoli a motore. Il divieto di circolazione sarà totale per il traffico privato dalle ore 7:30 fino alle 12:30 e dalle 16:30 alle 20:30.

La Giunta comunale di Roma ha approvato pochi giorni fa una delibera relativa alla Fascia Verde che ha come obiettivo la riduzione dell’inquinamento atmosferico attraverso una limitazione della circolazione delle auto, soprattutto quelle più vecchie, con classi ambientali di appartenenza inferiori a Euro 4.

Il calendario delle domeniche ecologiche: le date

Ci sarà una domenica ecologica una volta al mese, da novembre a marzo. Le date sono quelle del 4 dicembre 2022, dell’8 gennaio 2023, del 5 febbraio 2023 e del 26 marzo 2023.

Chi non può e può circolare

A fermarsi saranno tutti i veicoli a benzina fino alla classe ambientale Euro 5. I diesel bloccati invece saranno quelli fino agli euro 6. Stop anche a moto e ciclomotori a due ruote a 4 tempi precedenti, rispettivamente, alle classi ambientali Euro 3 ed Euro 2.

Via libera ai veicoli elettrici, ibridi, alle auto a benzina Euro 6, ai veicoli a gas Metano e a GPL, ai veicoli di car-sharing, a quelli che presentano un contrassegno di disabilità e a moto e ciclomotori a 4 tempi successivi a Euro 3 ed Euro 2.

La multa con il blocco del traffico

Chi non rispetta il blocco del traffico rischia una multa salata che va da un minimo di 163 a un massimo di 658 euro. In caso di recidività è previsto anche il ritiro della patente, tra i 15 e i 30 giorni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi