degrado-ambientale,-ogni-anno-630mila-morti

(Teleborsa) – Il messaggio è arrivato forte e chiaro anche in occasione del summit COP26 di Glasgow, ancora in corso: sull’ambiente – tema sul quale siamo già in ritardo – occorre agire in fretta. Non c’è più tempo da perdere.

Ogni anno muoiono circa 400.000 europei prematuramente a causa degli inquinanti atmosferici, 12.000 per lo stress da rumore e 218.000 per l’impatto sulla salute di eventi legati al cambiamento climatico, come ondate di calore e di gelo o alluvioni, per un totale di 630.000 decessi da degrado ambientale all’anno. Questo è quanto emerso dal report del 2019 Healthy environment, healthy lives: how the environment influences health and well-being in Europe dell’Agenzia europea per l’ambiente (AEA).

Il degrado ambientale, inoltre, causa anche una minore qualità di vita oltreché una riduzione dell’aspettativa di vita, in particolare quella di chi abita nei Paesi meno sviluppati. A titolo di esempio, se continuiamo a non prenderci cura dell’ambiente, i dati stimano che si riducano del 9% gli anni di vita dei norvegesi e del 27% quelli dei bosniaci.

Ma cosa possono fare in concreto la Psicologia e le Neuroscienze per il Pianeta? Se n’è parlato oggi, mercoledì 10 novembre, durante la live “Neuroscienze applicate e futuro del pianeta: strumenti, tecniche e idee per comprendere la complessità che ci circonda” organizzata da ENPAP, Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologici, aperta a tutti e trasmessa in streaming a partire dalle 18:00 sui canali social, Facebook e YouTube, dell’Ente.

“La psicologia è la scienza che studia come funzionano la mente e i comportamenti, e attraverso la loro comprensione offre soluzioni ai problemi per promuovere il benessere attraverso il cambiamento“, afferma Stefania Vecchia, Consigliera di amministrazione e Coordinatrice della Commissione Welfare e Servizi di ENPAP.

“Lo psicologo, fondamentalmente, opera per ristabilire gli equilibri che sono stati turbati. Con l’eterno impegno a bilanciare emozioni e razionalità, autonomia e dipendenza, vincoli e opportunità, la nostra professione si occupa di ristabilire e mantenere l’armonia tra gli esseri umani e l’ambiente in cui vivono. Con questo webinar ENPAP avvia un percorso che ci porterà, nei prossimi mesi, a esplorare le qualità emergenti nelle interazioni tra la psicologia e le altre branche della scienza e a cogliere nuove e più adeguate chiavi di lettura che ci aiutino ad affrontare in maniera più evoluta le sfide e gli squilibri che la nostra epoca ci mette davanti”, conclude Felice Damiano Torricelli, Presidente ENPAP.

Leave a Reply