Decisione critica, action movie senza pretese (ma con sarabanda di colpi di scena)

decisione-critica,-action-movie-senza-pretese-(ma-con-sarabanda-di-colpi-di-scena)
Giorgio Carbone

Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all’attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per “La Notte” dal 1971 al 1995. Per “Libero” dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog



DECISIONE CRITICA


Iris ore 21


Con Kurt Russell, Steven Seagal e David Suchet. Regia di Stuart Baird. Produzione USA 1995. Durata: 2 ore e 5 minuti

LA TRAMA. Una banda di terroristi (capitanata da David Suchet, il Poirot dell’interminabile serie TV) s’impadronisce  di un Boeing e minaccia di coprire Washington con un micidiale gas nervino. Una squadra dei servizi segreti riesce a infilarsi nel boeing  con un’audace operazione di trasbordo da un aereo all’altro. Fin troppo audace il caposquadra ci rimette la pelle durante il passaggio. Ora tutto è nelle mani  di un uomo  non proprio d’azione, un analista della CIA  che impegno un gioco a rimpiattino coi terroristi all’interno dell’aereo.

PERCHE’ VEDERLO. Perché è un film d’azione senza eccessive pretese, che però colla sua sarabanda di colpi di scena fa passare una serata veramente incollati alle poltrone.  Una bella trovata  è quella di eliminare il tradizionale eroe spaccatutto  (Seagal) nei primi  venti minuti.  Un ‘altra  è far uscire dal cilindro un’inaspettata eroina nella persona dell’hostess dell’aereo (Halle Berry)