cos’e-il-bonus-sociale-per-luce-e-gas-e-come-ottenerlo

Parliamo di Bonus sociale luce e gas, noto più semplicemente come bonus bollette: un intervento che rientra nel maxi emendamento del Governo alla Legge di Bilancio 2022.

Si tratta di un provvedimento non nuovo, dal momento che nel 2020 il bonus sociale per le bollette è stato diviso fra circa 3 milioni di nuclei familiari aventi diritto.

L’urgenza per il 2022 è dettata dal rincaro previsto dalle società di utilities per la fornitura dei loro servizi. Vediamo quindi quali sono le novità e come funziona nel dettaglio.

Bonus luce e gas: requisiti

Nessuna novità per quanto concerne i requisiti necessari per usufruire dell’agevolazione, che è rivolta a famiglie svantaggiate, numerose, ai titolari di reddito/pensione di cittadinanza e a persone con specifiche patologie.

In particolare, lo stanziamento potenziato di risorse economiche prevede fino a 912 milioni di euro come misura di sostegno per le famiglie che rientrano nelle seguenti categorie:

  • Nuclei familiari con ISEE inferiore a 8.265 euro annui
  • Nuclei familiari numerosi e ISEE non superiore a 20.000 euro annui
  • Utenti con patologie gravi e certificate che necessitano di apparecchi elettrici di tipo medico
  • Fruitori di reddito e pensione di cittadinanza.

Se sussistono tali condizioni e uno dei componenti del nucleo familiare in oggetto è titolare di una fornitura elettrica/gas/idrica per usi domestici, si può procedere con la richiesta del bonus sociale luce e gas. Ciò è valido sia per le forniture attive che per quelle sospese per morosità, nonché per utenze gas o acqua inserite in un contesto condominiale, ovvero centralizzate.

Bonus GAS requisiti

Il Bonus gas è accessibile per le famiglie a basso reddito, ovvero ISEE fino a 8.265 €, oppure ISEE non superiore a 20.000 € e almeno 3 figli a carico, nonché nuclei familiari nei quali è presenti un titolare di reddito/pensione di cittadinanza .

N.B. Non è possibile richiedere il bonus bollette gas se si utilizza GPL in bombola o gas metano.

Bonus LUCE requisiti

Anche per il Bonus energia elettrica valgono i requisiti di reddito già enunciati. Con alcune specifiche: sono almeno 4 i figli a carico richiesti per ISEE fino a 20.000 € e tale tipologia di Bonus è valido, indipendentemente dal reddito, in caso di disagio fisico se è presente nel nucleo familiare una persona che ha bisogno di apparecchiature mediche per vivere.

Il primo passo per accedere al bonus bollette, come del resto a gran parte delle misure di sostegno governative, è l’ISEE 2022.

Gli aventi diritto possono scaricare il modulo bonus sociale luce e gas dal sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), oppure dal sito del Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche (SGAte).

È possibile anche ritirarli di persona presso gli uffici del Comune di residenza, laddove – una volta compilati – possono essere riconsegnati. Anche i CAF si occupano della compilazione non solo dell’ISEE ma anche dei moduli del bonus sociale, nonché del ritiro dei medesimi.

N.B. A partire dal 1° gennaio 2021, il Bonus sociale energia elettrica e gas diventa automatico per le famiglie che rispettano i requisiti e che già ne beneficiano, perché basato su INPS e SII (Sistema Informativo Integrato).

Bonus luce e gas: importo 2022

Il valore del bonus sociale per le bollette non è unico, ma dipende da vari fattori.

Questi sono i parametri utili per calcolare il Bonus gas:

  • Destinazione d’uso della fornitura (solo produzione ACS o anche riscaldamento?)
  • Località geografica e zona climatica del punto di fornitura
  • Numero dei membri del nucleo familiare (prima soglia fino a 4 componenti, seconda soglia oltre 5 componenti).

Con tale variabili è possibile calcolare sul sito di ARERA l’importo del Bonus gas.

N.B. Il Bonus gas è erogato come sconto mensile in bolletta per i dodici mesi successivi all’approvazione nel caso di utenze familiari singole. Nel caso, invece, di impianto condominiale il bonus è pagato per intero attraverso un bonifico su Poste Italiane ed è possibile ritirarlo in ufficio postale presentando codice fiscale e documento d’identità.

Per quanto riguarda il Bonus luce, emesso come sconto in bolletta su 12 mensilità, il suo valore dipende essenzialmente dal numero dei componenti del nucleo familiare. Per avere un metro di riferimento ecco le valore delle cifre erogate nel 2020:

  • 125€ fino a 2 componenti
  • 148€ fino a 4 componenti
  • 173€ oltre i 4 componenti

Leave a Reply