“comunico-con-nadia-toffa-dall’aldila”,-l’annuncio-shock-su-rete-4

La metafonista Cristina Corrada ha raccontato in tv di “parlare” con Nadia Toffa e perché la giornalista de “Le Iene” avrebbe scelto proprio lei.

Cristina Corrada metafonista Nadia Toffa
Cristina Corrada (Screen Rete 4)

Domenica sera è andato in onda il nuovo programma Mediaset di attualità e approfondimento condotto da Giuseppe Brindisi e realizzato in collaborazione tra Videonews e Tg4.

“Zona Bianca” tra i tanti ospiti presenti in studio, ha chiesto anche la partecipazione della metafonista Cristina Corrada, ovvero quella figura che per dono o innata predisposizione, è in grado di interagire con le anime dei morti.

Cristina lo fa tramite registratori elettronici, radio o cellulare. Il suo percorso è semplice e lo ha raccontato senza troppi giri di parole:

La signora però non si ferma a questo, il suo invito è stato richiesto perchè oltre alla mamma ha avuto modo di comunicare anche con la defunta giornalista de “Le Iene” Nadia Toffa, venuta a mancare ormai 3 anni fa per un tumore maligno.

“Nadia Toffa ha scelto me…”, Parla la metafonista Cristina. Studio sotto chock

La signora ha spiegato che non si spiega il vero motivo per cui anche la ex giornalista abbia scelto lei, ma che questo è un onore che la gratifica molto.

Nadia Toffa giornalista Le Iene
Nadia Toffa (Instagram)

Sotto le domande di Giuseppe Brindisi ha poi raccontato la sua esperienza e i suoi contatti con Nadia Toffa:

“Io non l’ho mai conosciuta e non l’ho mai vista nemmeno in tv, ma due giorni dopo la sua scomparsa ho sentito pronunciare ‘Nadia’ dalla radio da una voce femminile”.

LEGGI ANCHE –> Totti e Noemi si baciano in pubblico: le foto esclusive del gesto d’amore

LEGGI ANCHE –> Ha sposato il suo bambolotto e ci ha fatto un figlio: ecco come ci è riuscita

“Mi sono chiesta tante volte, perché Nadia avesse scelto me. Ho comunicato con lei per due anni”. Spiega Cristina. Poi arriva però la confessione che spiazza lo studio ed i telespettatori collegati allo schermo.

“Per tutto questo tempo mi ha detto delle frasi che mi facevano pensare, poi parlando con una medium è emerso che Nadia in un’altra vita fosse stata mia sorella. Quando Nadia è andata nell’altra dimensione sapeva chi ero e che si poteva fidare di me”.

Rivela che ci ha parlato per circa 2 anni, arrivava una metafonia una o due volte al mese.