come-eliminare-le-macchie-dai-vestiti-con-la-schiuma-da-barba

Non sempre la lavatrice è sufficiente contro le macchie più ostinate: quali sono dunque i segreti per avere un bucato perfetto? Incredibilmente, uno dei trucchi più efficaci è anche quello più semplice da applicare, che richiede un ingrediente presente praticamente in tutte le case. Stiamo parlando della schiuma da barba, che può essere facilmente impiegata per smacchiare i vestiti in maniera facile ed economica. Vediamo come fare.

Schiuma da barba, come usarla per smacchiare i vestiti

Può capitare che i tessuti si macchino con sostanze che, anche dopo un buon lavaggio in lavatrice, non scompaiono così facilmente come vorremmo. Allora ci troviamo a dover agire in maniera alternativa, per non gettare un vestito ancora in buonissime condizioni – sarebbe un vero peccato, oltre che un grande spreco. Prima di iniziare con esperimenti assurdi (e talvolta persino pericolosi per l’abito stesso), possiamo provare con un rimedio tanto semplice quanto efficace: la schiuma da barba – non in formulazione gel, bensì quella tradizionale.

Riposta nell’armadietto del bagno e tirata fuori solo in caso di emergenza depilazione, può diventare la nostra prima alleata per avere vestiti sempre in ordine e ben puliti. A quanto pare, infatti, la schiuma da barba è davvero utile per eliminare le macchie più ostinate. Ma come si usa? Bastano pochi minuti per un risultato eccellente: non dovremo far altro che prendere l’abito macchiato e spruzzarvi un po’ di schiuma, strofinandola leggermente sull’area da pulire. Dopo averla lasciata agire un po’, possiamo eliminare l’eccesso ancora rimasto sul tessuto e infilare il vestito in lavatrice, per il consueto lavaggio.

Ottima per le macchie di vino e di pomodoro, ma anche per molti altri tipi di sporco, la schiuma da barba funge da perfetto smacchiatore anche sui tappeti. In questo caso, il procedimento è un pochino più lungo – visto che non possiamo infilare il tappeto in lavatrice. Dapprima bisogna spruzzare della schiuma sull’area da trattare, strofinando bene affinché penetri nella trama più spessa del tappeto. Quindi dobbiamo lasciarla asciugare completamente, eliminandone infine i residui con un panno bagnato in acqua calda.

Gli altri usi della schiuma da barba

Insomma, la schiuma da barba si trasforma nella nostra arma segreta per un bucato pulito e perfettamente smacchiato. Ma non solo: sono davvero tanti i suoi impieghi nelle pulizie di casa. Ad esempio, può essere usata per riportare a nuovo l’acciaio, rendendolo brillante. Addio rubinetti macchiati di calcare: basta spruzzare una noce di schiuma sulla loro superficie, strofinando leggermente e lasciando agire per qualche minuto. Poi non resta che rimuoverla con un panno morbido e ammirare il risultato.

Ancora, la schiuma da barba può rivelarsi utile per pulire gli specchi e i vetri, eliminandone quel fastidioso effetto opaco che molto spesso si forma quando non utilizziamo i prodotti giusti. Ma c’è di più: una volta trattato con un po’ di schiuma, lo specchio del bagno magicamente non si appannerà più con il vapore della doccia. E poi un trucchetto per la nostra beauty routine. Possiamo usare la schiuma da barba per pulire la spazzola, eliminandone lo sporco e i residui oleosi dei vari prodotti per i capelli. Spruzziamone un po’ tra le setole e lasciamola agire, quindi risciacquiamo la spazzola con acqua calda. Sembrerà subito come nuova.