Come asciugare correttamente i capelli. C’è un errore da non fare, ma lo fanno tutte. Se dopo aver lavato i capelli li avvolgete nell’asciugamano fate attenzione: rischiate di rovinarli. Ecco perché

Come asciugare i capelli e l’errore da non fare

Sia che fate la doccia sia che vi lavate solo i capelli l’abitudine è sempre quella: avvolgerli nell’asciugamano. Un turbante di spugna con cui magari sbrigare anche alcune faccende domestiche e poi darsi una bella frizionata e asciugarsi i capelli con il phon. ‘Niente di eccezionale’ direte, ‘lo fanno tutte le donne e lo abbiamo visto fare in decine di film’.

Bene, anzi male. Se dunque mentre avete letto queste poche righe avete annuito con la testa e sorriso pensando a quante volte lo avete fatto anche voi, ecco continuate a leggere perché state facendo del male ai vostri capelli.

Sembra incredibile ma questo procedimento all’apparenza così pratico e funzionale non fa del bene al capello. In effetti dal parrucchiere non si vedono turbanti di spugna, al massimo l’asciugamano viene piegato sulla testa per accompagnarvi dal lavaggio al taglio e poi subito tolto. Non è certo una casualità, ma c’è una ragione di benessere del capello.

Leggi anche -> Cosa succede se non ti lavi i capelli per una settimana << 

Perché non bisogna avvolgere i capelli nell’asciugamano

Una volta lavati prima di procedere con l’asciugatura si avvolgono i capelli nell’asciugamano, così da assorbire un po’ d’acqua in eccesso e rendere più veloce e facile il lavoro con il phon. Ma questa abitudine che vi fa risparmiare parecchio tempo con il phon vi rovina il capello.

Capelli con il turbante di spugna: l’errore che facciamo tutte

La spugna dell’asciugamano con cui avvolgete i capelli assorbe l’acqua in eccesso ma lo fa così rapidamente da privare il capello dell’umidità necessari per sopportare poi l’aria bollente del phon. Il capello viene infatti sottoposto allo stress dell’asciugatura e se non ci arriva sufficientemente umido rischia di seccarsi troppo e poi spezzarsi.

La colpa dell’asciugamano è dunque quella di togliere troppa acqua e troppo rapidamente dal capello facendolo arrivare al phon già troppo asciutto per sopportare le temperature bollenti. Il capello diventa così fragile, secco e si spezza.

Cosa fare per asciugare correttamente i capelli

Lasciamo dunque l’asciugamano di spugna solo per il corpo e riserviamo ai capelli un trattamento di bellezza e di salute. Prendersi cura dei capelli ogni volta che si lavano vuol dire evitare di dover poi soffrire e spendere molto una volta che si sono irrimediabilmente rovinati.

Ecco di seguito il decalogo per lavare e asciugare correttamente i capelli. A meno di problematiche particolari è opportuno non lavarsi troppo i capelli e in estate cercate di fare asciugare i capelli all’aria: è un toccasana per i capelli.

  • Lavarsi i capelli non più di 2 volte a settimana
  • usare shampoo non aggressivi
  • fare delle maschere nutrienti naturali
  • usare degli olii per idratare i capelli
  • non strizzare con forza i capelli
  • tamponare con un asciugamano di cotone
  • avvolgerli in un asciugamano di cotone
  • asciugarli con il phon a una temperature non elevata
  • utilizzare solo raramente spazzole liscianti o arriccia capelli
  • evitare le tinte con ammoniaca ma scegliere solo tinte naturali