I Coma Cose sono stati sicuramente una delle sorprese positive del 71° Festival di Sanremo. La band ha portato sul palco dell’Ariston “Fiamme negli occhi” e il risultato è che senza dubbio la loro è una delle canzoni più emozionanti di quelle presentate, una doppia lettera d’amore, in cui California e Fausto – che sono una coppia anche nella vita reale – si dedicano il proprio amore. Una capacità emotiva aumentata anche grazie alle loro performance, spesso basate sulla semplicità, come per esempio durante la serata della cover con la scelta di ridurre tutto all’osso e rimanere occhi negli occhi.

La lettera di Fausto a California

A poche ore dalla finale, Fausto Lama ha colto quello che probabilmente è il momento di maggiore popolarità del duo per dedicare una lettera pubblica d’amore a California: “Ti ho vista che galleggiavi sul tuo oceano azzurro, le onde così belle che tutti venivano a guardare e tu quasi non te ne accorgevi. Ho scoperto che eri abituata ai terremoti, a cambiare e ricostruire. Io andavo altrove – cercavo nuove isole dopo un naufragio – ma tu eri lì e mi sono detto aspetta, guarda” scrive il musicista a corredo di una foto che li vede uno sull’altro nel corridoio di un albergo.

La casa in California

Il musicista continua così questa lettera: “Ho conosciuto una terra che cambia tutti i giorni restando la stessa, un luogo in cui quando piove è tempesta e quando c’è il sole brucia. E tu? Che idea pazza seguire il marinaio, così lontana dall’America. Cosa te l’ha fatto fare? Guarda dove ti ha portato quel tuo ondeggiare a cui mi sono ancorato, quel continuo movimento che sa di sicurezza. Ho girato mille mari, incontrato altre onde e terremoti eppure mai avrei immaginato… Ho trovato casa in California, ovunque sia”. Una dedica speciale per i Coma Cose che questa sera per l’ultima sera saranno protagonisti all’Ariston.