cinque-interventi-del-soccorso-alpino-sulle-montagne-piemontesi:-un-morto-e-5-feriti

soccorso alpino elicottero

Oggi i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese sono stati chiamati a operare in 5 interventi significativi. Il primo intorno alle 10.30 per uno scalatore con un trauma al dorso riscontrato scalando sulle falesia del comune di Caprie (To).

L’infortunato è stato calato alla base della parete dai compagni, ma è stato necessario l’invio del Servizio Regionale di Elisoccorso con una squadra a terra del Soccorso Alpino che hanno stabilizzato e recuperato l’uomo per l’ospedalizzazione dove è stato ricoverato cin un codice verde.

Il secondo intervento intorno alle 12 presso la Comba della Lama, comune di Sambuco (Cn) dove un cacciatore è precipitato in un canalone. Anche in questo caso è stato inviato sul posto il Servizio Regionale di Elisoccorso con una squadra del Soccorso Alpino a supporto. L’uomo è stato recuperato e ricoverato in ospedale con un codice giallo.

Intorno alle 12.30, è stata lanciata una chiamata di emergenza dalla cresta nord del Monte Tignolino di Trontano (Vb) per un escursionista con sospetta frattura a un arto inferiore. Sul posto il Servizio Regionale di Elisoccorso ha stabilizzato e recuperato l’infortunato.

Intorno alle 16. 15 è giunta in centrale operativa una chiamata da parte di due ferratisti bloccati sulla ferrata La Miccia, comune di Baceno (Vb). Con l’approssimarsi del buio è stata attivata una squadra per l’intervento da terra, ma il Servizio Regionale di Elisoccorso è riuscito a effettuare il recupero dei due malcapitati che, per la posizione precaria in cui erano rimasti, si trovavano in forte rischio evolutivo.

Infine, intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese nel territorio di Cesana (To) per un escursionista deceduto nella zona della Rocca d’Aigliere. La chiamata di emergenza è stata lanciata poco prima delle 17 dai componenti di una comitiva che segnalavano la caduta di un compagno per alcune centinaia di metri in un canalone. A causa dell’orario non era possibile l’invio in loco del Servizio Regionale di Elisoccorso per cui il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza ha proceduto con l’attivazione del Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne di Briancon che ha l’abilitazione per effettuare operazioni speciali con l’elicottero in modalità di volo notturno.

Nel frattempo un medico compagno di gita dell’escursionista precipitato è riuscito ad avvicinarsi al punto dove il corpo aveva arrestato la sua caduta e a comunicare che si trovava in condizioni incompatibili con la vita. Intorno alle 19, l’elicottero dei soccorritori francesi è decollato e ha effettuato il recupero della salma, poi consegnata ai Carabinieri e alla Guardia di Finanza a Cesana. I compagni di gita della vittima sono stati raggiunti da una squadra a terra mista Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e Soccorso Alpino della Guardia di Finanza che al momento li sta riaccompagnando a valle a piedi.

Leave a Reply