Chiusi per 7 mesi e senza asporto. Lorenzo Sirabella: «Il 2020 è un anno da dimenticare»

chiusi-per-7-mesi-e-senza-asporto.-lorenzo-sirabella:-«il-2020-e-un-anno-da-dimenticare»

Lorenzo Sirabella non ha dubbi in merito al sondaggio Personaggio dell’anno di Italia a Tavola (clicca qui per votare): «È una bellissima occasione – spiega – soprattutto per i giovani, perché hanno la possibilità di confrontarsi con i grandi professionisti del settore. È molto valida l’idea di far scegliere ai lettori il migliore rappresentante di ogni comparto. Va incrementato tramite i social, che potrebbero essere coinvolti per individuare i candidati». La rete, insomma, può essere d’aiuto.

Lorenzo Sirabella - Chiusi per 7 mesi e senza asporto Sirabella: «Un anno da dimenticare»

Lorenzo Sirabella

Lorenzo Sirabella è fra i migliori pizzaioli d’Italia e il sondaggio Personaggio dell’anno categoria Pizzaioli l’ha già vinto la scorsa edizione. Di origini ischitane, ha portato la sua creatività in una Milano oggi attanagliata dall’emergenza Covid-19, al Dry; tanta, tanta voglia di lavorare, nell’attesa di riprendere al più presto il contatto con i clienti.

«Per noi il 2020 è stato pessimo. Abbiamo scelto di non fare l’asporto. Siamo stati fermi per ben 7 mesi – sottolinea Lorenzo – con una perdita da parte della proprietà del 70% del fatturato. Un anno da archiviare al più presto, da dimenticare. Ma non ci arrendiamo, anche perché prima della pandemia siamo stati designati fra i primi 10 migliori locali d’italia. Le aspettative erano più che interessanti con alcune importanti soddisfazioni, poi il virus ci ha costretto a chiudere».

Ma nessuna resa o fuga. «A marzo dell’anno prossimo – conclude Sirabella – riprenderemo a pieno ritmo. Ci rimetteremo in carreggiata alla grande! Tengo molto alla semplicità e alla tradizione, niente voli pindarici. Vogliamo essere pronti ad accogliere i nostri clienti per ritrovare la socialità che abbiamo perso tutti in questi mesi. In primavera torneremo a lavorare a pieno regime. Abbiamo grandi richieste da esaudire, teniamo duro anche perché tutta la squadra è stata confermata, segno di fiducia nel futuro».

HOME
 > 
PROFESSIONI
 > 
PIZZAIOLI
 > 
Chiusi per 7 mesi e senza asporto. Lorenzo Sirabella: «Il 2020 è un anno da dimenticare» – Italia a Tavola