C’è Posta per te torna senza mascherine e distanziamento: è polemica

c’e-posta-per-te-torna-senza-mascherine-e-distanziamento:-e-polemica

PUBBLICITA

C’è Posta Per Te Torna Senza E : È sulla prima puntata della nuova stagione del programma di Maria De Filippi.

C’è Posta Per Te Torna Senza Mascherine E Distanziamento. E tanto è bastato per scatenare la polemica sui social. A colpire in primo luogo la presenza del pubblico in studio: in altre trasmissioni, infatti, non si vede da oltre un anno. Non solo: i figuranti erano divisi dal plexiglass, ma neanche questo è bastato a placare gli animi. Come pure il fatto che i postini girassero senza mascherina, nonostante fossero distanti dai destinatari della posta. Anch’essi a volto totalmente scoperto. “Ok in studio, ma fuori?”, si chiede qualcuno su Twitter.

“Tutto chiuso, gente che non può lavorare, ma lì è tutto come un anno fa. Possibile che nessuno dica niente?”, domanda un altro, sottolineando l’ingiustizia sociale. Altri ancora si soffermano su quanto questo atteggiamento sia “follia pura, diseducativo”. E non manca nemmeno chi si appella al premier Conte, opportunamente taggato: “Guardando il programma, ci si chiede perchè cinema, teatri e palasport siano chiusi”. “La trasmissione – aggiunge – va proprio contro ogni decreto anti Covid”.

Tra tante polemiche, c’è però anche chi difende la scelta della De Filippi: molti hanno infatti hanno apprezzato questa ‘normalità’, priva di mascherine e distanziamento. E in effetti le nuove puntate sarebbero state girate tra fine estate e settembre, quando la situazione era più sotto controllo. “Siamo stati tamponati, abbiamo il plexiglass e la mascherina ce l’hanno fatta togliere un secondo prima che entrasse Maria”, ha assicurato su Twitter un utente che ha assistito alle registrazioni. Basterà a spegnere il fuoco?



PUBBLICITA