Nonostante i grandi numeri Auditel, il debutto su Canale 5 di C’è Posta per Te, condotto da Maria De Filippi, è stato accompagnato da roventi polemiche. Ecco perché. 

Le accuse sui social

La prima puntata della nuova stagione di C’è Posta per Te è stata un grande successo. Tra le storie di delicati riavvicinamenti familiari, ci sono stati tanti ospiti, tra cui Sabrina Ferilli e Luca Argentero. Eppure, sono state tantissime le polemiche per il programma di Canale 5. Al centro del dibattito il cattivo esempio dato dal pubblico e dagli ospiti in studio. Secondo molti utenti social, infatti, il programma non ha rispettato le misure anti-Covid.

Il programma è stato registrato tra la fine di settembre e ottobre, quando la situazione Covid era certamente differente. Ma, ad ogni modo, fanno notare alcuni utenti Twitter, viene lanciato un messaggio pericoloso per questi tempi. Abbracci e persone vicine senza mascherine: non proprio, dicono alcuni utenti, quello che si vorrebbe vedere adesso. 

Leggi anche —->  Uomini e Donne trono over, Gemma lasciata da Maurizio: spunta un’altra donna sconosciuta

Leggi anche —->  Eleonora Daniele lo scatto intimo | La conduttrice incanta il web | Foto

La risposta di Maria De Filippi alle polemiche 

La conduttrice, ospite di Fabio Fazio negli studi di Che Tempo Che Fa, su Rai Tre, ha risposto alle polemiche. Mara De Filippi ha infatti raccontato le misure di prevenzione e sicurezza messe in piedi dalla produzione Mediaset. Ha spiegato: “Chi ha mandato la posta veniva tamponato e chiuso”.

E ancora: “Chi riceveva la posta, dopo averla ricevuta, veniva preso, tamponato e chiuso. Devo dirti la verità qualcuno è stato anche mandato a casa”. Maria De Filippi ha parlato anche di Sanremo, condotto nel 2017 e che rifarebbe se fosse accompagnata da alcune delle sue storiche amiche. Ha spiegato la conduttrice: “Sanremo quando l’ho fatto ero nella condizione di panico e paura. Lo rifarei volentieri, con Sabrina Ferilli tutta la vita. Mara Venier tutta la vita. Luciana Littizzetto magari. Sarebbe un Sanremo davvero divertente”.