canarie:-l’ambito-paradiso-dei-nomadi-digitali

Ci sono luoghi che, più di altri, sembrano essere perfetti per i nomadi digitali o per tutti gli smart worker che, grazie al lavoro agile, hanno trovato una nuova opportunità di cambiare vita. Alcuni di questi hanno lanciato dei veri e proprio inviti a tutti i lavoratori da remoto, altri hanno realizzato villaggi esclusivamente per i professionisti, altri ancora si sono limitati a sottolineare le bellezze di un territorio disposto ad accogliere tutti.

E questo è il caso delle Canarie, l’arcipelago spagnolo al largo della costa nord-occidentale dell’Africa che è diventato, negli ultimi anni, un vero e proprio eden per i nomadi digitali. Provate a chiedere a chi del viaggio ne ha fatto una missione di vita, chiunque vi confermerà di aver vissuto, anche solo per un breve periodo, su una delle isole dell’arcipelago.

Programmatori, grafici, giovani imprenditori, traduttori, giornalisti ed esperti in tecnologia, questi sono solo alcuni dei professionisti che negli ultimi hanno scelto le Canarie come casa temporanea. E il motivo è presto detto: spiagge incontaminate, natura autentica e selvaggia e elevata qualità della vita.

Non solo, il gruppo di isole spagnole, è raggiungibile in aereo in poche ore dall’Europa ed è caratterizzato da un clima primaverile costante. Le Canarie vantano 4.800 ore di luce all’anno, guadagnandosi il primato di luogo con più ore di luce in Europa. Ecco perché viverci in ogni stagione può essere molto gratificante.

Lavorare su queste isole può essere meraviglioso, soprattutto perché nel momento in cui si spegne il computer, è possibile andare alla scoperta dei 146 spazi naturali protetti e delle altre bellezze dell’isola riconosciute anche dall’Unesco come dimostrano i quattro siti patrimonio dell’Umanità e le sette riserve della biosfera.

Le ottime infrastrutture delle isole, il costo della vita accessibile e la presenza di alloggi per tutte le esigenze fanno sì che ogni anno, migliaia di nomadi digitali scelgono proprio le Canarie per vivere, anche se per pochi mesi o qualche anno. La conferma arriva anche da Wifi Tribe, una comunità di viaggiatori, che ha classificato Gran Canaria tra i luoghi migliori per lavorare da remoto.

È proprio la seconda isola dell’arcipelago a detenere il primato di hub di nomadi digitali.

Maspalomas

Maspalomas, Gran Canaria

Leave a Reply