La crisi tra Paolo Bonolis e Mediaset diventa sempre più evidente e i presupposti per un divorzio professionale sono molti. Il quiz preserale Avanti un altro! diretto dal famoso conduttore è stato boicottato per l’ennesima volta, e chi conosce bene le reazioni dell’amato volto televisivo preannuncia una seria crisi. Ma cosa è accaduto nello specifico? Tutto è iniziato con la pandemia di Covid-19 che ha stravolto non solo le persone comuni ma anche i palinsesti delle più grandi reti televisive mondiali, che hanno dovuto riadattarsi e interrompere le registrazioni.

In Italia in particolare, durante la prima fase dell’emergenza, abbiamo avuto un lock down nazionale che ha impedito il normale svolgimento dei programmi televisivi e non solo. E’ stato proprio in quel momento che Avanti un altro! di Paolo Bonolis è stato bruscamente interrotto, per lasciare spazio a delle repliche. Nulla di anormale, se non fosse che erano già pronta ben 50 puntate inedite già registrate. Questa scelta di Mediaset indispettì Bonolis, che mostrò chiaramente le sue perplessità senza però ricevere delle spiegazioni, almeno in via ufficiale.

LEGGI ANCHE–> Dramma Per Luca Laurenti: Fatto fuori da Bonolis, la confessione choc: “E’ solo, senza nessuno e senza mezzi di comunicazione” . Cos’è successo

Per Silvio Berlusconi non ha mai motivato i motivi che lo hanno spinto a non mandare in onda le puntate inedite del quiz televisivo, ma come si sa quel che succede in Mediaset non rimane mai in Mediaset. Voci di corridoio parlarono della volontà del vicepresidente della rete di non mandare in onda, sprecandole,  delle nuove puntate in un periodo difficile per gli ascolti e per la televisione, e di voler quindi attendere un momento migliore e soprattutto più favorevole dal punto di vista degli introiti pubblicitari. Una spiegazione plausibile ma ancora non attuata.

Sono passati mesi e l’Italia è uscita dal lock down ormai da tempo, ma le puntate già registrate di Avanti un altro, non sono ancora andate in onda anzi, vengono posticipate sempre di più. Dopo le vacanze natalizie Paolo Bonolis e il suo quiz sarebbero dovuti tornare a intrattenere il pubblico italiano a partire dal 4 gennaio, ma è stato rimandato all’8 marzo con nuove puntate, per interrompersi in estate per gli Europei di calcio. Mentre quelle famose 50 inedite mai mandate in onda? Sono ancora in attesa, per oltre un anno, e probabilmente verranno utilizzate nel mese di agosto.

LEGGI ANCHE—> Paolo Bonolis choc: “ho perso mio figlio quando aveva 4 anni”. Il conduttore rivela per la prima volta il suo dramma. Fan sotto choc. Cos’è successo

Insomma, un Paolo Bonolis messo completamente da parte, altro che Avanti un altro! Al suo posto, Gerry scotti col suo Caduta libera, altro gioco Mediaset. Se questi non bastano come indizi di una rottura tra il presentatore e la rete, aggiungiamo le voci che insinuano che Canale 5 abbia contattato Enrico Papi, che attualmente sta conducendo con successo Guess my age su Tv8, per affidargli uno storico programma precedentemente condotto proprio da Bonolis, Scherzi a parte. Si dice che nella trattativa si sia parlato anche di un eventuale quiz in pre serata proprio per avere già l’alternativa nel caso in cui Paolo Bonolis volesse lasciare Mediaset, come ormai si pensa da tempo. Teniamoci pronti a vedere il palinsesto Mediaset completamente modificato a breve. E voi che ne pensate? Commentate con noi le puntate sul gruppo ufficiale di Uomini e Donne di Maria de Filippi e seguici su Google News.

LEGGI ANCHE—> Uomini e Donne, Lo sfogo di Carlotta: “Ecco perché non mi fanno tornare nel programma”. La Dama nella bufera per un sito di incontri. Ecco tutta la verità