Luisa Ranieri torna su Rai 1 a partire da domenica 21 febbraio, con una nuova serie diretta da Luca Miniero di Benvenuti al Sud. La fiction è ambientata a Bari e l’attrice vestirà i panni del vice questore del commissariato di polizia della città. Si tratta di una serie tratta dai libri di Gabriella Genisi che vedrà protagonisti anche Lunetta Savino, Filippo Schicchitano e Bianca Nappi. Ad emergere sarà il woman’s power, in un periodo storico così pieno di etichette ma anche pieno della voglia di modificarle e fare un passo avanti in questo nuovo millennio che non è cominciato al meglio.

La protagonista di questa nuova fiction Rai si chiama Lolita Lobosco ed è una donna procace, tipicamente mediterranea, single ma soprattutto a capo di una squadra di soli uomini. Per ottenere il loro rispetto Luisa Ranieri non rinuncerà ad alcun aspetto della sua femminilità. Come l’attrice ha raccontato nel corso di un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni “Il mio è un personaggio molto moderno. Coincide con la mia visione di potere femminile: la passione per il cibo, l’autoironia, la sua vita affettiva irrisolta” e non mancherà una storia d’amore.

LEGGI ANCHE—> Terremoto in Rai: “Fatto Fuori Amadeus, lo sostituisce Alberto Matano”, Lui sbotta social, ecco cosa ha scritto. Fan sotto choc

A trovare un fidanzato per la protagonista della nuova serie Rai ci penserà una sua amica magistrato interpretata da Bianca Nappi: “Un fidanzato a tutti i costi. E ci saranno varie occasioni in cui perderà la testa”. Ci domandiamo come abbia fatto Luisa Raniera, verace napoletana, a interpretare un ruolo barese con un dialetto completamente differente: “Meh, ho avuto un bravissimo coach: l’attore Totò Onnis, che è nel cast della terza puntata. Con me ha avuto molta “paziensa”. E non mancheranno siparietti con protagoniste le tipiche espressioni baresi.

Ad aggiungere comicità alla fiction Rai sarà Lunetta Savino che, dopo aver interpretato Marina Confalone in Mina Settembre, prenderà parte anche a Benvenuti al Sud nei panni della mamma di Lolita Lobosco. “Lavorare con lei è stato divertente. Lunetta ha una maestria unica, è bravissima nel rendere tanto con poco. Ho adorato lavorare anche con Bianca, siamo diventate amiche” ha raccontato Luisa Ranieri, che si è calata nella parte al punto da parlare barese anche durante l’intervista. Il suo intercalare preferito? Mannegghia, e lo ritroveremo spesso nel corso delle puntate.

LEGGI ANCHE—> Bomba Dagospia: Amadeus e Fiorello Fuori dal Festival di Sanremo. Scoppia la Bufera, Chi li sostituisce

Ancora non ha avuto inizio la fiction e già ci domandiamo se la Rai ha in mente una seconda stagiona: “Perché no? Ci sono altri libri a cui si potrebbe attingere. Ma i progetti sono tanti”. Luisa Ranieri non sarebbe il primo commissario a conquistare il pubblico italiano e potrebbe incorrere in un paragone con Montalbano, che da poco ha trovato la sua conclusione. Se la definissero Montalbana? “Se agli altri servono delle etichette, a me non importa. Ognuno ha la sua sensibilità, c’amma fa? Comunque, dato che il Montalbano di Luca è la serie che ha avuto più successo negli ultimi 2o anni, sarebbe solo un complimento”.

Ma le voci in tal senso non sono mancate. Luca Zingaretti ha infatti deciso di chiudere per sempre la serie di Montalbano per prendersi un periodo Sabautico in modo da stare con la propria famiglia. La Rai quindi è probabile che l’abbia sostituito proprio con la moglie per mantenere gli ascolti. Il monti commentano: “Non avrà fatto un passo indietro proprio per la consorte ( Luisa Ranieri?) Al momento sono molte le polemiche per la fine della fiction più amata ma pare non ci siano speranze. Commentate con noi la notizia sul gruppo ufficiale di Uomini e Donne di Maria de Filippi e seguici su Google News cliccando sulla stellina in alto a destra