blocco-migranti,-la-corte-suprema-usa-mantiene-la-misura-voluta-da-trump

di F. Q. | 27 Dicembre 2022

Mentre l’impennata di contagi in Cina comincia a far scattare l’allerta in Occidente, la Corte Suprema Usa ha deciso di mantenere in vigore il cosiddetto ‘titolo 42’ ovvero la misura sanitaria di emergenza introdotta dall’ex presidente Donald Trump in nome della lotta al Covid per consentire al governo americano di espellere senza possibilità di appello i migranti richiedenti asilo che attraversano illegalmente la frontiera col Messico. Una misura controversa che però era passata anche in considerazione dell’allarme generale scatenato dalla pandemia e dalla diffusione di Sars Cov 2.

I giudici hanno accolto la richiesta degli stati repubblicani di mantenere in vigore la norma e un’udienza per ascoltare le loro motivazione è stata programmata per febbraio. Questo vuol dire che le restrizioni resteranno in vigore almeno per mesi, almeno fino a marzo o aprile. L’applicazione del ‘titolo 42’ sarebbe dovuta scadere il 28 dicembre e l’amministrazione dell’attuale Biden si stava preparando all’eventualità di una fine delle restrizioni.

Articolo Precedente

Iran, campionessa di scacchi senza velo al mondiale per sostenere le proteste. Il ministro Tajani convoca l’ambasciatore

next