ansa-e-milano-finanza:-turismo-su-nel-2023.-fondazione-citta-identitarie-c’e

ANSA e Milano Finanza turismo su nel 2023. Fondazione Citta Identitarie ce

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

A soli 6 mesi dalla nascita della Fondazione Città Identitarie, due articoli riconoscono il grande lavoro della realtà fondata dall’ex attore e regista Edoardo Sylos Labini, che da anni con l’Associazione CulturaIdentità si batte a difesa dell’Italia più bella, promuovendo la ricchezza dei suoi territori.

Il primo di essi, uscito sull’Ansa, prevede per il 2023 un boom del turismo culturale europeo, con Italia e Germania a trainare il mercato. I dati raccolti dall’agenzia d’informazione sono emersi da una ricerca effettuata per la Fondazione Città Identitarie: infatti secondo il portale GlobeNewswire il settore raggiungerà 12 miliardi di dollari di fatturato entro il 2028.

Il Vecchio Continente genera la metà delle entrate grazie alla presenza di musei, borghi e attrazioni uniche; in particolare il Bel Paese punta sulla valorizzazione del patrimonio culturale, con attività mirate ed efficaci come festival, premi e iniziative didattiche. Così le città d’arte italiane sono diventate dei veri e propri trend virali sui social.

«Non è un caso che il nostro Paese sia una delle eccellenze in termini di turismo culturale» afferma Edoardo Sylos Labini, Presidente della Fondazione Città Identitarie e ideatore del movimento Cultura Identità. «L’Italia è un polo di ricchezza in termini naturali e artistici che, però, va promosso al meglio; per farlo è fondamentale ripartire dai borghi. In quanto Fondazione e realtà fortemente radicata sul territorio, grazie all’adesione dei quasi 8mila comuni italiani, promuoviamo la storia, l’arte e la cultura del Made in Italy; con un linguaggio contemporaneo, applicato a un circuito di eventi e festival, raccontiamo l’Italia più piccola, quella più bella, che a oggi rappresenta circa il 70 percento dello Stato».

Anche Milano Finanza riporta gli stessi dati, prevedendo un 2023 favorevole per il turismo internazionale, nonostante si supponga che i viaggiatori, preoccupati per le loro finanze, saranno più cauti, prediligendo destinazioni più vicine. Prossimità e basso costo saranno quindi i due trend principali di questo nuovo anno. Intanto, l’attenzione degli statunitensi per il Vecchio Continente resta forte e un’altra fonte d’incasso potrebbe provenire dalla riapertura dei confini cinesi, continuando a tenere presente che l’interesse culturale sembra convincere sempre più turisti a partire.

Tutte ottime notizie, insomma, per un settore sempre più centrale e trainante che vede Cultura Identità e la Fondazione Città Identitarie operare in prima fila con crescente impegno e passione.

SCOPRI IL SITO CITTAIDENTITARIE.IT

Con CulturaIdentita e Fondazione Citta Identitarie lItalia piu bella