alkemy-conferma-aspettative-di-crescita-organica-dei-ricavi

(Teleborsa) – Il Fatturato consolidato dei primi mesi del 2021 di Alkemy è pari a 67,5 milioni +28% rispetto ai 52,6 milioni dello stesso periodo del 2020, “grazie alla ripresa dell’attività di new business e all’aumento del fatturato medio dei clienti principali, sostenuto dalla nuova strategia di Go-to-Market”.

Il Risultato Operativo (EBIT) è pari a 4,7 milioni in crescita del 118% rispetto a 2,2 milioni dei primi nove mesi del 2020, principalmente grazie al miglior risultato della gestione operativa.

Il Risultato ante imposte è pari a 4 milioni in crescita del 189% rispetto agli 1,4 milioni di 9M 2020, grazie al miglior risultato operativo ed anche ai minori oneri finanziari del periodo pari a 0,3 milioni, in decremento del 56% rispetto ai 0,8 del 2020.

Il Risultato di Periodo dei primi mesi del 2021 è pari a 2,6 milioni, in crescita del 222% rispetto a 0,8 milioni dei 9 mesi di un anno fa.
La Posizione Finanziaria Netta del Gruppo al 30 settembre 2021 è negativa per Euro –21,9 milioni, rispetto alla PFN negativa per Euro -12,4 milioni al 31 dicembre 2020.

Outlook
Tenendo conto dei risultati conseguiti nei primi nove mesi del 2021, dell’attuale stato di avanzamento del business nelle settimane successive e del portafoglio dei contratti in essere, salvo il verificarsi di ulteriori eventi aggravanti correlati alla pandemia, la società “conferma l’aspettativa di proseguire ulteriormente la via della crescita organica dei ricavi e di mantenimento della marginalità complessiva allineata a quella dei primi nove mesi del 2021″.