Ricordate l’ex allieva della scuola di Amici di Maria De Filippi, Agata Reale? La ballerina divenne famosa per la sua bravura e per i continui scontri con la sua la maestra di ballo Alessandra Celentano. A distanza di molti anni dalla sua partecipazione al talent show, Agata è tornata con la mente a quel periodo, e ha voluto spendere qualche parola per l’atteggiamento che la Celentano sta riservando a Rosa, concorrente del programma.

Amici: Alessandra Celentano nel mirino. I suoi non piacciono proprio a nessuno

La severità di Alessandra Celentano è nota a tutti gli appassionati del talent show condotto da Maria De Filippi. La maestra infatti sin dalla prima edizione del programma ha sempre manifestato una certa intransigenza, pretendendo dai suoi allievi studio intenso e rigore. Niente di opinabile in questo, la danza è una disciplina faticosa e senza uno studio intenso, non è possibile praticarla. Ciò che fa discutere e che ha fatto infuocare il web, sono i modi altezzosi e sprezzanti che la Celentano utilizza ogniqualvolta impartisce delle correzioni.

Nelle ultime puntate di Amici di Maria De Filippi, dinnanzi alla poca sensibilità della maestra Celentano nei confronti della giovane ballerina Rosa, il pubblico si è indignato. Alessandra Celentano è “accusata” di non avere alcun rispetto per la giovane, che troppo spesso si ritrova a subire duri attacchi dall’insegnante. In questo clima, è intervenuta per dire la sua Agata Reale, un’ex ballerina della scuola di Amici che, ebbe suo malgrado la medesima esperienza con la Celentano.

Agata Reale tuona su facebook:”Quanti pianti, quante ore passate a torturarmi i piedi…”

Sulla sua pagina Facebook, Agata Reale partendo da un episodio avvenuto dentro le mura della scuola di Amici che ha visto protagonista Rosa e la maestra Celentano ha espresso la sua opinione. “Sabato ero a lezione e mi hanno mandato una foto dicendomi che questo attrezzo lo aveva regalato la Celentano a Rosa. Guardo la foto e cos’è? Il Pro Arch. Lo usavo quando avevo 15 anni, molto prima di Amici… Lo chiamavo l’attrezzo della tortura. Quanti pianti, quante ore passate a torturarmi i piedi… La Signora ‘Maestra’ ha pensato di aver scoperto l’acqua calda.. Forse ai miei tempi non lo conosceva ancora o le stavo veramente sulle… per non farmi neanche un regalo. La cosa pazzesca è che c’è quella piccola fetta di pubblico che pensa che lei sia preparatissima, ecc ecc… Solo per questi teatrini squallidi che fa da anni”.

Poi Agata, continua scrivendo :“Essere Maestra vuol dire tante cose. Formare non vuol dire per forza atteggiarsi a strega. Ne ho sentite di ogni. Anche io ho avuto insegnanti oltre lei molto molto severi e di torture ne ho passate tante. Ma nessuno e dico nessuno si è mai permesso di essere arrogante, ineducata e tanto altro che preferisco non dire. Andrebbe chiamata sua Maestà piuttosto”.

Leggi anche——->Anticipazioni Uomini e Donne 19 gennaio: Gemma già sente un altro (40enne)

Leggi anche———>Ida Platano, mazzo di fiori per la dama di Uomini e Donne. Il web insinua: “Te le sei mandate sola”

Per concludere, la ballerina svela alcuni interessanti aneddoti sulla Celentano:” Quello che più mi da noia è che la signora vende corsi on line aperti a tutti. Ha fatto marketing con le sue maglie ‘io sono la maestra’, ma ancor di più fatto stage con ragazzine dalle qualità come dice lei non adatte, che lei chiamerebbe molto in carne per essere carina… Eppure che bei sorrisi in quelle foto! Beh non pensi di averle illuse? Come, la danza non è per tutti… Come mai non hai detto, non ha senso fare lezione tanto non farai mai la ballerina? Beh li no… certo! Troppo facile. La danza non sarà per tutti, ma non è detto che tutti la fanno per diventare grandi etoile. Perché non provi a fare la maestra facendo vedere come puoi far migliorare uno scarso? Tutti bravi con i talenti, con allievi predisposti o già bravi, ma il bravo insegnante è quello che aiuta l’allievo a migliorare professionalmente e umanamente! E tu riesci a tirar fuori da noi ragazzi solo il peggio, perché si sa se colpisci, rispondi per difenderti”.