a-shanghai-il-primo-albergo-a-insegna-fila

Sta per aprire le sue porte la prima Fila House. Dopo la sponsorhip delle Olimpiadi Invernali Anta Sports, il colosso cinese a cui il marchio sportivo fa capo, ha deciso di puntare sul mondo dell’hotellerie con il primo albergo a insegna Fila nella città di Shanghai, in collaborazione con il gruppo Hyatt. L’apertura è prevista per il 2024, anno in cui verrà inaugurato l’edificio che farà parte della sede Anta nel quartiere degli affari di West Hongqiao, nella metropoli cinese. Nel building anche negozi e punti vendita di cibo e bevande.

Per Fila si tratterà indubbiamente di un’opportunità per far conoscere ai consumatori la propria store e universo commerciale anche al di là dei tradizionali store, offrendo un’esperienza di fruizione del brand trasversale e immersiva. Nell’orbita del marchio JdV (Joye de Vivre Hospitality) by Hyatt, la Fila House è pensata per attrarre giovani viaggiatori cinesi e cultori dello streetwear, permettendo inoltre al marchio di espandere la propria offerta a nuove categorie merceologiche come pezzi e accessori per la casa, mobili e attrezzature per il fitness.

Una mossa nuova per Fila ma non estranea ai marchi dell’alta moda, che da anni presidiano il segmento degli alberghi di lusso. Nel 2000 era stata Versace ad aprire le porte di Palazzo Versace sulla Gold Coast, in Australia, raccogliendo arredi su misura della maison italiana e un servizio di lusso per creare il “primo hotel al mondo ispirato alla moda”. Hanno seguito il suo esempio Bulgari, Armani, Ralph Lauren e Fendi, mentre altri player di fascia alta come Dior e Diane Von Furstenberg hanno optato invece per progettare suite o spa in collaborazione con hotel esistenti.

Leave a Reply