3-trucchi-per-risparmiare-sul-conto-conto-corrente-fin-dall’apertura

Gestire un conto corrente senza pensare troppo a tutte le spese da dover sostenere è la strada più facile per perdere piccole percentuali del proprio patrimonio, di mese in mese, senza neanche rendersene conto.  

Ecco perché sarebbe molto utile mettere in pratica alcuni semplici consigli e riuscire, in questo modo, a risparmiare sul conto corrente fin dal momento della sua apertura. Vediamo insieme di cosa si tratta. 

1. Analizzare il proprio conto corrente

Si tratta di un’operazione che di solito non si fa mai, oppure si tende a rimandare perché si è sempre troppo impegnati e ci si concentra su altro. Tuttavia, l’analisi del proprio conto corrente è lo step più importante per iniziare a risparmiare. 

Attraverso la rendicontazione mensile o annuale, si avrà la possibilità di visionare quelle che sono state tutte le proprie movimentazioni, ovvero tutte le operazioni e le transazioni che sono state eseguite. 

In questo modo, ci si potrà, per esempio, rendere conto della presenza di commissioni extra applicate sui prelievi di contante, che nel corso di un periodo più ampio incidono (e non poco) sulla spesa totale, alle quali si aggiungeranno altri costi, come quello del canone mensile di gestione. 

Scopri le soluzioni più convenienti per risparmiare sul conto corrente

2. Effettuare un’analisi comparativa dei conti correnti disponibili

In tutti i settori che commercializzano beni e servizi, il meccanismo della comparazione, ovvero il confronto tra i preventivi di aziende diverse, è il modo migliore per fare una scelta più consapevole, in quanto si avrà una visione d’insieme, la più dettagliata possibile. 

Questo meccanismo potrà essere applicato anche alla scelta di un nuovo conto corrente per risparmiare, che potrà essere aperto sia da zero, sia in portabilità, ovvero trasferendo il denaro e le domiciliazioni attive sul conto corrente attuale. 

Per effettuare un’analisi di tipo comparativo, si dovranno aprire singolarmente le pagine di ogni istituto di credito trovato su un motore di ricerca, al fine di comprendere nel dettaglio tutte le caratteristiche del prodotto offerto?

Nessuno, ovviamente, vieta di farlo, ma si tratta di un’operazione che richiede tempo, elemento che spesso la maggior parte degli utenti non ha. Per questo motivo, la comparazione potrà essere resa molto più efficace con l’utilizzo di un comparatore di conti correnti

Lo strumento, che è gratuito e di facile utilizzo (ne è presente uno molto pratico sul portale SOStariffe.it) permette di avere accesso a una pagina di comparazione tra i conti correnti, che potrà essere personalizzata grazie alla presenza di appositi filtri. 

Basterà porsi qualche domanda preliminare, come per esempio:

  • qual è l’utilizzo che dovrò fare del conto? Mi serve per la mia azienda? Per un genitore in pensione, per un figlio alle prime armi con la gestione dei risparmi?
  • quali sono le caratteristiche che dovrà assolutamente possedere? La scelta diventerà davvero semplice e immediata. 

Confronta i migliori conti correnti per risparmiare

3. Scegliere un conto corrente online

Alla luce di quanto detto finora, l’ultimo passo per riuscire a risparmiare nel concreto sul proprio conto corrente consiste nella sottoscrizione di un conto corrente online, precedentemente individuato con un’analisi di tipo comparativo. 

Il conto corrente online presenta tutte le feature di un conto corrente tradizionale, con qualche vantaggio in più, non solo in termini di costi, ma anche per quel che riguarda la sua operatività. 

In cosa consistono e perché permettono davvero di risparmiare? Intanto, il conto corrente online consente di ottimizzare il proprio tempo: non ci si dovrà più recare presso la sede fisica della banca, in quanto qualsiasi tipologia di operazione potrà essere svolta online, da remoto, grazie ai servizi di Internet e mobile banking

Detto in altri termini, si potranno effettuare operazioni quali i bonifici:

  • dall’area cliente del sito ufficiale della banca;
  • dall’applicazione dedicata e collegata al conto corrente, alla quale si accederà con le stesse credenziali previste da PC. 

Il fattore convenienza passa poi sotto l’aspetto economico: un conto corrente online è, spesso, un conto a zero spese, in quanto non prevede il canonico canone mensile di gestione. 

Quest’ultimo potrà infatti essere:

  • del tutto assente;
  • azzerabile nel caso in cui vengano rispettate determinate condizioni. 

Scopri le migliori offerte di conti correnti online a zero spese

In aggiunta a quanto detto, oltre al canone mensile, potrebbero essere assenti anche altri costi, quali per esempio l’imposta di bollo, le commissioni sui prelievi di contante presso gli ATM di altre banche, e quelle applicate sui bonifici. 

In conclusione, risparmiare sul conto corrente è una possibilità alla portata di tutti, anche degli utenti più pigri e che dispongono di poco tempo libero. Si tratta di una decisione che spesso si è portati a posticipare, ma dalla quale si potrebbe trarre grande giovamento, rivoluzionando anche il proprio modo di utilizzare e gestire il conto corrente, basato da sempre sul rapporto diretto e dal vivo con la banca.

Leave a Reply