22 minatori cinesi intrappolati da due giorni a causa di un’esplosione. Corsa contro il tempo per salvarli

22-minatori-cinesi-intrappolati-da-due-giorni-a-causa-di-un’esplosione.-corsa-contro-il-tempo-per-salvarli

Da circa due giorni ventidue minatori sono intrappolati all’interno di una miniera d’oro cinese vicino a Qixia, nella provincia di Shandong, a seguito di un’esplosione avvenuta domenica pomeriggio.

L’incidente ha danneggiato la scala, le vie di uscita dalla miniera e il sistema di comunicazioni. In queste ore in Cina è corsa contro il tempo per salvare i lavoratori rimasti bloccati e senza alcuna possibilità di comunicare con l’esterno.

Da quanto si apprende dai media cinesi, le autorità hanno subito mobilitato le squadre di soccorso che stanno cercando in ogni modo di evitare che l’ennesimo incidente sul lavoro si trasformi in tragedia. Infatti, a causa degli standard di sicurezza insufficienti nell’industria mineraria, la Cina non è affatto nuova a fatti di cronaca di questo tipo. Nel Paese sono decisamente troppo frequenti. Nel 2020 si sono registrate ben 573 vittime di incidenti nelle miniere.

Proprio lo scorso dicembre 23 minatori sono morti in un sito nella città di Chongqing, nel sud-ovest della Cina. Qualche mese prima altre 16 persone hanno perso la vita a causa dell’avvelenamento da monossido di carbonio in un’altra miniera di carbone della città.

Fonte: Ansa/Reuters

Leggi anche: